Must Gallery

LORENZO BUTTI - FIVE WORKS

mercoledì 02 aprile 2014 - domenica 04 maggio 2014

Lorenzo Butti sa che un artista deve seguire la magia, che è una specie di approccio anarchico nel momento in cui senti di dover fare qualcosa. Lorenzo sembra, infatti, pensare attraverso le cose, e non solo sulle cose, e questo ha una grande influenza sul modo di vedere il mondo e sul suo modo di lavorare. Lorenzo pensa che un disegno, un progetto, uno schizzo, una rivista, un incontro, rendono l’idea della storia e del pensiero che ci sta dietro e del perché sono stati fatti dei cambiamenti. A volte sparge su un tavolo schizzi, disegni e carte perché sa che in tutto questo caos c’è un modo di stare al mondo, un modo di vedersi dal di fuori, un’aderenza tra un modo di essere e un modo di fare, un’etica insomma, e questo perché Lorenzo Butti pensa che si possa incidere sulla realtà, anche se sa che la realtà è imprendibile, ma si può percorrere la vita con un atteggiamento etico verso se stesso e verso gli altri, senza che questo diventi professione. Lorenzo sembra voler sostenere, in tutti i suoi progetti, la poetica dell’instabilità: l’accettazione della non verità, la non esistenza di una verità, l’abitudine, ad esempio, a non giudicare o a giudicare molto da lontano, attraverso quell’universo combinatorio da lui più volte esplorato e che stavolta, come un poeta, si costruisce attorno.

Francesca Alfano Miglietti (FAM)

  • _dsc6066
  • _dsc6069
  • _dsc6070
  • _dsc6073
  • _dsc6076
  • _dsc6080
  • _dsc6086
  • _dsc6090
  • _dsc6093
  • _dsc6096
  • _dsc6098
  • _dsc6100
  • _dsc6101
  • _dsc6108
  • _dsc6114
  • _dsc6116
  • _dsc6118
  • _dsc6119
  • _dsc6120
  • lb_images_website